Common background

febbraio 23, 2008 - Leave a Response

Devo creare i presupposti per potere proseguire .

Quello di cui parlo non e’ una novita’ ,  la novita’ sta nel fatto che ne parlo in termini che sono  adeguati alle conoscenze  scentifiche piu’ elementari odierne.

Il nostro organismo e’ costituito di materia, la quale e’ composta degli stessi elementi di base che sono alla base della materia che e’ presente nel nostro universo.

Tutta la materia indistintamente, e’ composta di molecole e piu’ in dettaglio di atomi, gli atomi a loro volta sono composti di particelle come elettroni , protoni, neutrini ecc.

Il modo in cui queste particelle sono organizzate, definisce l’ elemento (chimicamente parlando) a cui quell’ atomo appartiene, il che equivale a dire che tutta la materia e’ costruita con gli stessi materiali di base ed e’ il modo in cui questi materiali sono assemblati a determinarne le caratteristiche fisiche e funzionali.

Quindi possiamo senz’altro affermare, correttamente , che il nostro organismo e’ costituito da atomi.

Ma, la materia e’ uno stato dell’energia, non e’ una cosa diversa e distinta, materia ed energia sono in realta’ un continuum.

E qui ci troviamo subito davanti ad un bel problema e cioe’, la parola energia e’ inadeguata, troppo generica e vaga e si presta a molti equivoci.

Il termine energia e’ piu’ facilmente comunemente assimilato a concetti quali, ad esempio, forza o velocita’ , oppure si parla di energia elettrica, ecc.

Einstein si e’ trovato davanti ad un problema analogo ed ha poi definito l’energia matematicamente, come il prodotto della massa per la velocita’ al quadrato (E=Mc2).

Su questo argomento tornero’ su in seguito perche’ comunque resta il fatto ineluttabile che noi siamo fatti di energia e di questo dobbiamo tenere conto, indipendentemente dalla definizione o meno che ne verra’ fuori, perche’ l’ errore e’ stato fin’ora quello di ignorarlo.

Se non capiamo… non c’e’ speranza

febbraio 20, 2008 - Leave a Response

E’ necessario riuscire a rendersi conto della nostra natura energetica, e’ questo l’elemento mancante, cio’ che impedisce all’ essere umano di completare la sua evoluzione.

Essere consapevoli della propria natura energetica implica la possibilita’ di relazionarsi a tutto il resto in termini energetici, e cio’ a sua volta implica di sviluppare la capacita’ di comprendere l’essenza stessa delle cose, della natura , della vita.

C’e’ un modo per esplorare ed anche di sperimentare tutto cio’, anche se molto superficialmente ma, gia’ questo e’ sufficiente a fare sì che chiunque, solo intravedendo le meravigliose ed a volte incredibili possibilita’ che gli si schiudono dinnanzi, trovera’ irrinunciabile continuare ad esplorare e ad andare avanti per questa strada.

Questo almeno e’ quello che capita a me ed e’ per condividere queste esperienze, su questo piano, che scrivo questo blog.

Non e’ mia intenzione di insegnare niente a nessuno, non funzionerebbe, ognuno deve vedere coi suoi occhi e capire con la propria mente, la somma delle esperienze e’ la conoscenza comune.

Io comincio, mettendo a disposizione le mie idee e basta, percio’ quello che faro’ e’ di non accettare che chiunque mi si ponga come se pretendessi di essere un insegnante o un depositario di verita’ (solitamente da confutare con altre) e cose del genere, la mia reazione sara’ di ignorare completamente sfide e provocazioni.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.